Ema e Riccardo volevano un matrimonio semplice, ma che fosse al contempo anche glamour ed elegante. Tra i loro desideri c’era quello di sposarsi a Verona e di stupire gli invitati, lasciando un segno e trasmettendo loro energia positiva. In questo articolo vi racconto come ci siamo riusciti!


Credo di non aver mai lavorato con una coppia così altruista come Ema e Riccardo. La complicità e l’armonia che hanno contraddistinto il nostro lavoro insieme, hanno fatto sì che il risultato fosse davvero spettacolare. Ho ammirato la loro storia personale e il loro legame d’amore: è stato questo a ispirarmi nell’organizzazione dell’intero matrimonio.

Riccardo, uomo in carriera super impegnato, desiderava festeggiare il suo amore per Ema in maniera originale e indimenticabile. Ema, ex modella dal cuore grande, voleva approfittare delle sue nozze per trasmettere un messaggio positivo e di speranza a tutte le donne che – come lei – avevano attraversato un periodo di forte cambiamento individuale dal quale erano uscite super vincitrici! (qui il suo profilo IG @con_le_donne_per_le_donne nato con l’obiettivo di fare squadra, sostenere e supportare le donne)

Dunque, volevo rendere questo matrimonio unico e speciale, esattamente come loro due! Ho deciso di puntare tutto sul Light Design (di cui vi parlerò nei prossimi articoli) e sullo spettacolo emozionante pre-torta delle Sabbie Luminose (ve lo racconto qui nel dettaglio).

sposarsi a verona

Lo spettacolo delle Sabbie Luminose durante il matrimonio di Ema & Riccardo.

Sposarsi a Verona: un’atmosfera da sogno per le nozze di Ema & Riccardo

Ma partiamo dai preparativi. Il calore e l’affetto delle damigelle, amiche da una vita e compagne uniche di Ema mi ha veramente riempito il cuore. L’atmosfera durante tutta la preparazione era bellissima e molto emozionante. Indimenticabile anche il rapporto di assoluta sintonia tra me e la mamma di Riccardo, che ha voluto seguirci passo-passo nella scelta dell’abito del figlio, scegliendo insieme a me la stoffa e il modello più adatto a lui. L’atelier ha creato uno splendido abito su misura, Riccardo sembrava un principe.

sposarsi a verona

Ema insieme alle sue damigelle.

sposarsi a verona

sposarsi a verona

Io durante la vestizione insieme allo sposo Riccardo e alla sua mamma.

La location, la confettata e il Tableu de Mariage

La location scelta dai due sposi era una villa di Verona con un bellissimo spazio esterno: un grande giardino con piscina, adatto per un wedding party da sogno. Considerata la semplicità degli allestimenti scelti, ho voluto puntare tutto sul Light Design, e sullo show pre-torta dedicato alle Sabbie Luminose. Ho voluto enfatizzare la bellezza del giardino esterno usato per l’aperitivo di benvenuto trasformandolo per il wedding party serale. Ho così progettato e fatto creare una illuminazione con giochi di luci e contrasti ad “effetto wow” nella zona piscina.

sposarsi a verona

sposarsi a verona

La confettata – allestita di fronte alla piscina – ho voluto decorarla con alzate in plexiglass, boule di vetro lavorato e liscio contenenti confetti e marshmallow. Il tavolo era ricoperto da delicati petali di rosa e candele. Un’atmosfera da sogno, romantica e in perfetta sintonia con l’intero mood del matrimonio. Anche il Tableau de Mariage (scopri di più qui) ha rispettato il tema dell’evento.

sposarsi a verona

La confettata al matrimonio di Ema e Riccardo.

Per realizzarlo ho recuperato due finestre che ho scartavetrato e colorato ricreando il disegno “all’inglese” che non era presente di default. Infine, ho decorato con dei fili di perle per un tocco chic ed elegante e due colonne laterali. La calligrafa ha scritto i nomi dei tavoli e degli ospiti sui vetri e, per evidenziare il tutto, ho abbinando lateralmente due colonne con una composizione di fiori. Una scenografia di grande effetto per il momento dell’aperitivo. Semplice, romantico ed elegante.

Il Tableau de Mariage realizzato per le nozze di Ema e Riccardo.

Dopo lo spettacolo delle Sabbie Luminose, siamo passati al taglio torta e poi… grande sorpresa (così come desiderava lo sposo!) Alle spalle degli ospiti, subito dopo il taglio, sono partiti i fuori d’artificio che hanno dato il via al wedding party con musica e dj set fino a tarda notte.

sposarsi a Verona

Per il taglio torta ho voluto creare un effetto in grande stile e originale, gli sposi erano circondati da neon statici e poi dinamici che si muovevano creando un effetto psichedelico morbido, veramente piacevole. Successivamente, gli stessi neon sono stati spostati e utilizzati come scenografia e illuminazione della zona del dj set e ballo. 

sposarsi a verona

Il momento del taglio torta.

Allestimenti & Mise en Place

Per quanto riguarda gli allestimenti e la mise en place, abbiamo optato per tovaglie bianche come le sedie. Queste ultime le abbiamo noleggiarle, perché quelle trovate in location non si intonavano con il mood del matrirmonio.

Gli allestimenti scelti per decorare il tavolo erano all’insegna della semplicità e dell’eleganza:

  • petali di rosa sparsi sul centro del tavolo;
  • candele in vasetti di vetro lavorato di varie dimensioni;
  • un candelabro in argento a cinque braccia.

Un altro elemento su cui ho voluto focalizzare l’attenzione era il menu. Non volevo qualcosa di classico e scontato per loro, ma un’idea originale. Così, abbiamo realizzato un menu a forma di “8”, inserendo il tovagliolo piegato a caramella per dare la stessa forma del menu cartaceo.

Il menu a forma di “8”.

Ma non era finita qui! Considerata la grandezza del giardino e una time-line piena zeppa di eventi, ho voluto ricreare nel retro del menu una mappa con il programma della giornata utile agli ospiti per orientarsi. Ho indicato gli orari e i luoghi, in modo che gli invitati potessero capire autonomamente le dinamiche e le tempistiche della serata. Tutto è filato liscio e in perfetto orario.

La mappa con il programma della giornata.

L’importanza dei dettagli: il salva-tacco per le invitate

All’arrivo degli ospiti in location, a tutte le donne è stato offerto un comodo salva tacco: il matrimonio si è svolto per il 70% nel giardino, per cui era necessario proteggere le scarpe di ognuna, altrimenti si sarebbero rovinate e sporcate. Inoltre, il salva-tacco da più stabilità e permette anche di camminare meglio. Un dono apprezzatissimo da tutte!

Il salva-tacco per tutte le invitate.

Il giorno successivo alle nozze, gli sposi mi hanno ringraziato riportandomi i complimenti di tutti, soprattutto di una zia dello sposo che ha amato la perfetta organizzazione nonché la cura dei dettagli: a detta sua, non l’aveva mai vista così in nessun matrimonio. Ma come darle torto? La giornata è stata veramente perfetta: la temperatura era gradevole, tutto è andato secondo i piani, senza ritardi o intoppi. Uno dei matrimoni più belli che io abbia mai organizzato.

Vuoi stupire anche tu i tuoi invitati con un evento unico?
Contattami, sarò felice di aiutarti.