E’ il giorno più bello della vostra vita, il più desiderato, atteso e pensato. Ma anche il più temuto, soprattutto quando si parla di organizzazione puntuale! Dunque, come studiare una timeline del matrimonio perfetto? Scopriamolo insieme in questo articolo!


Ogni coppia di sposi vorrebbe che il giorno del proprio “Sì” fosse perfetto in ogni dettaglio, senza tempi “morti”, inconvenienti o problemi di alcun tipo. Ecco perché le nozze sono il miglior banco di prova delle capacità organizzative dei due innamorati. Ma non sempre basta: a volte, in base alla portata dell’evento, è necessario affidarsi a un Wedding Planner esperto, che possa organizzare il tutto nei minimi dettagli e togliendovi di torno un bel po’ di rogne.

-Perché è importante affidarsi a professionisti esperti del Wedding? Scoprilo nel mio articolo!

timeline del matrimonio

Ma come organizzare una timeline di matrimonio perfetta e puntuale? Innanzitutto, i punti fondamentali da prendere in considerazione sono 2:

  • Voi stessi (gli sposi)
  • I vostri ospiti

Alla base di qualsiasi timeline, è importante che non dimentichiate una regola importante:

Voi siete gli sposi, il matrimonio è la vostra festa!

Dunque, non dovete assolutamente subire nulla o essere succubi della giornata e dei tempi e, inoltre, non dovete sentirvi sballottati o alla mercé dei vostri ospiti o delle varie fasi dell’evento. E’ giusto portare avanti le proprie richieste e i propri gusti: dovete far sapere cosa è gradito e cosa no per il giorno delle vostre nozze. Se i vostri ospiti sono anche vostri amici (e vi vogliono bene sinceramente), accetteranno e rispetteranno qualsiasi vostra richiesta, dal dress-code all’organizzazione logistica dell’evento.

Timeline del matrimonio perfetto: chi ha tempo… non aspetti a organizzarsi!

Il tempo è il protagonista assoluto della vostra timeline del matrimonio: dalla vestizione all’ingresso in chiesa della sposa (quanto ne sai di galateo di matrimonio? Scopri di più qui) fino all’arrivo al ristorante, all’aperitivo, passando per il pranzo o la cena, il taglio della torta, la festa e la chiusura dell’evento. Bisognerà studiare bene la durata di ogni momento delle vostre nozze: comunicate ogni vostra scelta ai fornitori e al vostro wp. Sarà lui ad aiutarvi e a togliervi di dosso un bel po’ d’ansia nel giorno più bello della vostra vita!

Fase 1: la vestizione

timeline del matrimonio

In questa prima fase della vostra timeline, calcolate bene i tempi per la vestizione dello sposo e della sposa, del trucco e dell’acconciatura. Non dimenticate di tenere conto di almeno mezz’ora di tempo libero per scattare indelebili ricordi con i vostri familiari, amici e damigelle. Infine, concedetevi entrambi anche un po’ di relax in casa prima di dirigervi in chiesa o alla cerimonia, magari sorseggiando qualcosa mezz’ora prima di partire.

Ricordate che:

  • Gli operatori devono arrivare prima nel luogo della cerimonia per fare le foto degli allestimenti o alla chiesa. Occupatevi anche dei loro spostamenti in base agli orari;
  • Amici e parenti arrivano sempre prima degli sposi in chiesa. Normalmente è lo sposo e la sua famiglia ad accoglierli;
  • E’ bene tenere sempre 30 minuti di scarto per eventuali contrattempi e ritardi;

Fase 2: la cerimonia

timeline del matrimonio

Per non creare caos e confusione, è bene che tutti gli invitati prendano posto prima dell’arrivo e dell’ingresso della sposa. Solitamente, la famiglia dello sposo e lo sposo stesso accolgono gli ospiti man mano che arrivano. Ai miei sposi consiglio sempre di vietare l’uso del cellulare durante la cerimonia, soprattutto per permettere a tutti di godersi veramente a pieno tutto il momento.

Per le foto e i video ci sono gli operatori dedicati che non mancheranno di rendere indelebile qualsiasi momento. È bene vivere questi pochi minuti di emozione pura guardando gli sposi, condividendo con loro questo momento unico e speciale e non fissando lo schermo del cellulare.

Fase 3: l’aperitivo

Dopo la cerimonia, è bene che gli sposi si dirigano verso la location per accogliere gli invitati per l’aperitivo. Se desiderate fare le foto dopo la cerimonia in chiesa, potete (al massimo) perdere 15 minuti per farle, in modo da non lasciare gli ospiti da soli per tutta la durata dell’aperitivo. Potete approfittare del momento dell’aperitivo per fare le foto (se la location è la stessa), oppure decidere di farle in un posto vicino al luogo della cerimonia (se in chiesa).

Ma non solo: è importante che anche voi vi rilassiate un attimo, sedendovi, facendo calare l’adrenalina dei preparativi e della cerimonia e preparandovi per la vostra magnifica cena. Vivete questi momenti unici di festa con tutti voi stessi, gustateveli insieme ai vostri amici e alla vostra famiglia. Non mi stancherò mai di ripetervelo: è la vostra festa, godetevela!

L’aperitivo, tra l’altro, è uno dei momenti più belli della giornata e va vissuto in pieno. Inoltre, cercate di non lasciarvi assalire neanche dai vostri amici e parenti con foto e video. C’è tempo per ogni cosa, non riducetevi KO a inizio serata\giornata. C’è tutto il giorno per fare altri scatti, soprattutto al tramonto, quando la luce è perfetta e i colori magnifici.

Fase 4: pranzo\cena e servizio placè

Una volta finito l’aperitivo, assicuratevi che i vostri ospiti abbiano visto il tableau de mariage e abbiano chiaro il loro posto a sedere. Solo così eviterete code e confusione per l’ingresso in sala dei vostri ospiti. Per questo obiettivo, sarà prezioso l’aiuto del vostro WP e del suo staff.

La cena non deve durare oltre le 2 ore\ 2 ore e mezza. È il momento più delicato in cui gli ospiti attendono le portate stando seduti a tavola. Se nel vostro menu sono previste oltre 3/4 portate (e pensate che la cena potrebbe durare oltre le due ore e mezza), vi consiglio di prevedere diversi momenti di intrattenimento o animazione per non far annoiare i vostri ospiti.

Evitate, quindi, tempi morti o attese troppo lunghe. Non c’è nulla di più noioso che attendere a tavola senza far nulla.

I vostri ospiti non devono mai annoiarsi.

Questa regola non dimenticatela mai! Calcolate, inoltre, anche gli spostamenti per eventuali buffet o angoli a tema, sia durante la cena sia durante il taglio torta (se previsto in una zona diversa rispetto al servizio placè). Cinquanta, cento, duecento persone, si sposteranno in maniera autonoma e impiegheranno tempi diversi: è importante prevedere tutto questo.

Infine, non dimenticate gli eventuali scherzi degli amici degli sposi, quelli che provocano più ritardi sulla timeline del matrimonio. Come dice il proverbio? “Lo scherzo è bello quando dura poco”, ecco perché è importante che anche gli scherzi a sorpresa non facciano annoiare nessuno. Chiaramente, qualsiasi cosa accada di questo tipo è fuori dal vostro controllo, dunque il vostro WP di fiducia cercherà di coordinare anche questo per regalarvi un giornata unica e senza nessun intoppo!

Fase 5: taglio torta e festa

È il momento più atteso della giornata, il più dolce e tradizionale. Così come l’inizio della festa è la parte più divertente e folle del matrimonio! Fate molta attenzione all’orario di chiusura della location ed ad eventuali extra da pagare (anche in questo caso, il vostro WP vi sarà di grande aiuto). Un taglio torta fatto a ridosso dell’orario di chiusura non darà spazio all’eventuale festa, né ai momenti di ballo, momenti importanti per la buona riuscita della giornata.

E le bomboniere? Se le farete, l’eventuale consegna delle bomboniere vi porterà via tantissimo tempo. Ai miei sposi consiglio sempre di consegnarle agli invitati quando sono ancora seduti al tavolo, prima del taglio della torta e durante la fine della seconda portata: in questo modo avrete tutto sotto controllo e saprete chi l’ha avuta e chi ancora no.

E non solo! Sarete così finalmente liberi di godervi il vostro taglio, la vostra serata di ballo e di divertimento insieme ai vostri amici senza essere disturbati dall’ospite che deve andare e che vi chiede la bomboniera come ricordo. 😉

Fase 6: chiusura dell’evento

Così come dedicherete tempo e fatica per la scelta del menu, del tema, dei fiori, della prova abito e di quella make-up, è importante che non trascuriate la timeline del vostro evento. Cercate di evitare sempre qualsiasi rallentamento e fate in modo che i vostri ospiti si divertano sempre: d’altronde è pur sempre una festa! Il festeggiato chi sarà? Il vostro amore, e basta!

Chiaramente, come detto prima, non potete controllare tutto, ma eventualmente potrebbe esservi utile affidarvi a un Wedding Coordinator, se non avete scelto un WP. Attenzione: il responsabile del catering o il WP della location che sceglierete non coordineranno gli altri fornitori e non saranno accanto a voi per tutta la giornata, non coordineranno l’ingresso in chiesa né i preparativi in casa, ma soltanto ciò che gli compete.

Il boss del catering, per esempio, controllerà il suo servizio e si accerterà che le tempistiche vengano rispettate; purtroppo questo non è mai sufficiente a garantire agli sposi la buona riuscita dell’intera giornata. Non rischiate di rovinare tutto: affidatevi sempre a professionisti del settore, referenziati e di cui avete visto e sentito parlare da esperienze reali e concrete. Questi non sono semplici dettagli, ma punti fondamentali per la buona riuscita del giorno più bello della vostra vita!

timeline del matrimonio