Non c’è matrimonio senza… tableu de mariage! E’ l’elemento creativo e funzionale indispensabile per le vostre nozze, necessario per aiutare i vostri ospiti a trovare posto al banchetto nuziale. A quale idee ispirarsi per renderlo unico e originale? E dove posizionarlo correttamente? Scopriamolo insieme in questo articolo!


Take you Seat and… enjoy your Wedding!

Care spose,

il tableau de mariage è un elemento così importante per le vostre nozze, che ho pensato di dedicarci un intero articolo. Ma prima di deliziarvi con qualche tips e darvi l’ispirazione, vorrei partire dalle basi. Cos’è il tableau de mariage e perché è così importante? Vi basti pensare che senza un tableau ben fatto, i vostri invitati non sapranno dove sedervi al vostro banchetto. Che tragedia!

Nessuna sposa vorrebbe star lì a indicare a tutti gli ospiti il proprio posto a sedere in sala: ecco, dunque, da quale necessità pratica nasce il tableau. Si tratta di una mappa posizionata nell’area della location (di seguito vi svelerò dove va collocato esattamente) in cui viene allestito l’aperitivo, e serve a indicare ai vostri invitati il tavolo in cui dovranno accomodarsi. Diciamolo subito: anche il tableau dovrà rispettare il fil rouge del vostro evento, restando coerente con gli allestimenti, i colori e i materiali e – soprattutto – dovrà essere chiaro e funzionale.

-Stai organizzando il tuo matrimonio? Scopri i miei 3 piccoli segreti per contenere il budget!- 

 

tableau de mariage

Il tableau de mariage a tema viaggio e in stile vintage realizzato per il matrimonio di Silvia e Andrea.

Il tableau per il matrimonio di Ema e Riccardo creato con due finestre all’inglese ridipinte e decorate con perle.

Una torre Eiffel alta 2 metri e mezzo in ferro per il tableau de mariage del matrimonio di Sara e Davide a tema Parigi.

Tableau de mariage, step 1: scegliere i posti degli invitati

Agli sposi spetta uno dei compiti più difficili nell’organizzazione di un matrimonio: scegliere i posti degli invitati in sala. Il consiglio che mi sento di darvi a riguardo è di ignorare le varie richieste e lamentele da parte di zie, nonne, suocere, amiche, eccetera. Ognuno vorrebbe sedere accanto alla persona giusta, ma non sempre tutte le richieste possono essere esaudite, soprattutto in un periodo in cui il distanziamento sociale è obbligatorio e importante da rispettare.

Tenete conto di:

  • Quanti invitati partecipano al matrimonio (chi ha dato conferma ufficiale);
  • Qual è la forma della sala;
  • Come disporre i tavoli nel migliore dei modi (soprattutto in base alle nuove normative anti-Covid).

Ricordate che i tavoli vanno da un minimo di 5\6 persone a un massimo di 10 per i tavoli tondi. 

Prima di suddividere i vostri ospiti, verificate sempre le misure dei tavoli con la location o con il vostro catering\banqueting. Vi consiglio, inoltre, di prevedere tavoli di soli adulti. Per i bambini, cercate di creare un tavolo o una sala tutta per loro, magari gestita e controllata da un team di animatori che possa farli giocare e divertire. Fatto tutto questo bel lavoro, passiamo allo step successivo: posizionare correttamente nella location il nostro tableau.

Step 2: posizionare il tableau de mariage

E’ uno degli errori che più spesso vedo fare ai matrimoni: posizionare il tableau solo all’ingresso della sala ricevimenti. La sua posizione corretta, invece, è nell’area in cui viene allestito l’aperitivo: dovrà essere ben visibile in modo che tutti gli ospiti abbiano tutto il tempo necessario per leggere e capire dove dovranno sedersi. Posizionare il tableau all’ingresso della sala ricevimenti creerà code e rallentamenti, nonché assembramenti che, soprattutto in questo periodo, sono assolutamente da evitare.

Io e il mio staff siamo dotati sempre della mappa dei tavoli e della lista di tutti gli ospiti e, per questo, siamo sempre pronti a rispondere ai dubbi degli invitati che, una volta arrivati alla sala, hanno magari dimenticato il nome o il numero del tavolo. Se non avete scelto un wedding planner per le vostre nozze, potreste pensare di prevedere una seconda copia del tableau per posizionarla comunque all’ingresso della sala, in modo da permettere agli invitati che non lo avessero visto all’aperitivo, di verificare il loro posto.

Una tipica bancarella di frutta e verdura per il tableau realizzato al matrimonio di Arturo e Roberta.

La struttura in ferro e plexiglass per il tableau di Alexandra e David.

Una cartina dell’Albania per il tableau di Thomas e Fiorentina. Un inno alle origini della sposa a cui lei teneva molto.

Tengo molto al tableau de mariage perché è uno degli elementi creativi che non può mancare a un evento: oltre a essere utile e funzionale, è anche scenografico e – se studiato bene – lascerà a bocca aperta tutti i vostri invitati! Inoltre, è anche motivo di aggregazione tra gli invitati che non si conoscono, è un momento di divertimento e rompi ghiaccio. Pensate a un salotto in stile vintage per divertenti selfie che è anche tableau. Quanto è divertente? I vostri invitati non lo dimenticheranno mai!

Step 3: regole per un tableau perfetto

Poche regole, ma chiare.
Non dimenticate che il vostro tableau dovrà essere:

  • Visibile a tutti: anche l’ospite più distratto deve vederlo
  • Scritto in maniera chiara
  • Posizionato correttamente
  • Divertente, coinvolgente e indimenticabile

E’ compito del mio staff verificare che gli ospiti durante l’aperitivo abbiamo visionato il TDM e compreso dove dovranno sedersi. Questo passaggio renderà semplice e snella la seduta degli ospiti al tavolo: si eviteranno code, assembramenti e perdite di tempo spiacevoli per tutti. Nei miei matrimoni l’ospite è la persona più importante: deve essere sempre coinvolto, non deve annoiarsi e – soprattutto – è importante che le attese e i tempi morti vengano evitati.

Ecco perché è importante affidarsi a professionisti del settore per la buona riuscita di un evento. A volte, basta poco a rovinare un matrimonio. Quando un ospite percepisce una falla o capisce che qualcosa non sta andando per il verso giusto, è troppo tardi. Gli ospiti devono arrivare a fine giornata\serata dicendo che il tempo è volato e che tutto è stato perfetto. In poche ore della giornata si gioca la riuscita del matrimonio in cui gli sposi hanno investito tanto tempo e soldi e per cui hanno aspettative altissime.

La giornata deve, dunque, essere programmata nei minimi dettagli. E’ necessario una suddivisione dei vari momenti per una corretta gestione dell’ospite e per l’intera riuscita dell’evento. Ecco i cinque momenti principali del giorno delle nozze da non dimenticare:

  1. Vestizione
  2. Cerimonia
  3. Aperitivo
  4. Servizio placè
  5. Taglio torta e festa serale

Vi parlerò della programmazione perfetta di un matrimonio nel mio prossimo articolo.

Tableau de mariage: ispirazioni

Ogni volta per me è una nuova sfida: dare vita a un tableau de mariage per ogni mia coppia di sposi significa dare valore alla loro storia d’amore, rendere il loro sentimento e la loro unione quasi “tattile”, percepibile a occhio nudo e comprensibile da chiunque. Il mio obiettivo è sempre quello di creare un “effetto wow” e stupire gli sposi e I loro ospiti.

  • Per il matrimonio di Thomas e Fiorentina (clicca qui e scopri tutti i dettagli), invece, ho pensato alle origini della sposa, l’Albania, a cui lei teneva molto. Ho realizzato due porte come simbolo di accoglienza, e ho applicato sopra la cartina dell’Albania con i nomi delle città e degli invitati. Il menù, invece, era una cartolina così composta: da un lato c’erano i nomi delle città con le rispettive foto e, dall’altro, il menu;

  • Per il matrimonio di Silvia e Andrea a tema viaggio, ho voluto puntare sui mappamondi e sulla loro passione per il vintage. Ho realizzato quindi un salotto mettendo insieme pezzi originali trasformando un semplice tableau in un set di Photo Booth. Un bellissimo momento di condivisione e di selfie.

  • Per il matrimonio di Alexandra e David, ho mescolato due elementi: il vetro lavorato dei sottopiatti della mise en place insieme al il plexiglass. Ho disegnato e fatto realizzare una struttura in ferro verniciato color oro rosa, (lo stesso utilizzato per le partecipazioni), su cui ho appeso una lastra di plexiglass scritta a mano dalla calligrafa con nomi dei tavoli e degli ospiti.

tableau de mariage

  • Per il matrimonio di Arturo e Robertaho creato una tipica bancarella di frutta e verdura. La sposa non voleva fiori, e i due innamorati erano molto legati ad alcuni prodotti tipici della loro terra. Inoltre, desideravano che i loro ospiti si sentissero a proprio suo agio. Da qui, l’idea di una bancarella di frutta per un matrimonio originale, fuori dagli standard e da qualsiasi cliché.

tableau de mariage

  • Per il matrimonio di Ema e Riccardo, ho recuperato due finestre che ho scartavetrato e colorato ricreando il disegno “all’inglese” che non era presente di default. Infine, ho anche decorato le finestre con dei fili di perle. La calligrafa ha scritto i nomi dei tavoli e degli ospiti sui vetri e, per evidenziare il tutto, ho abbinando lateralmente due colonne con una composizione di fiori. Un matrimonio romantico e poetico come la coppia di sposi.

tableau de mariage

Vuoi stupire anche tu i tuoi invitati con allestimenti e tableau originali e dall’effetto wow?
Contattami, sarò felice di aiutarti.